Stefanino Morra


Stefanino Morra vini

La storia della famiglia Morra è intimamente legata alla terra da quasi un secolo. Negli anni Venti del Novecento il patriarca Stefano affiancava la conduzione di vigneti alla tradizionale frutticoltura e all’allevamento del bestiame. Nel dopoguerra il figlio Antonio intensifica la produzione di uva e dalla piccola cantina nel centro del paese escono i primi vini in damigiana (Barbera, Dolcetto, Nebbiolo e il curioso Brachetto secco). A metà degli anni Ottanta il figlio di Antonio, Stefanino, inizia a imbottigliare parte del prodotto. Stefanino, affiancato dalla moglie Edda e dal cognato Gianni Olivero, estende la superficie vitata e la gamma di vini proposti, votando l’azienda alla qualità estrema. L’ultima generazione, rappresentata dai giovanissimi Luca ed Erica, fa capolino garantendo continuità a una lunga e intensa storia di famiglia.