Sandonna


Per Giove

L'azienda Sandonna è a Giove, un piccolo paese umbro, a ridosso del Tevere, al confine delle provincie di Terni e di Viterbo. La storia tra la famiglia Paciacconi ed il vino risale ai primi anni 60 del secolo scorso quando il nonno Enrico, mastro bottaio, selezionava con cura per la stagionatura i legni di castagno e ciliegio con cui realizzare le doghe dei tini e delle botti. La passione delle botti si è trasformata nel lavoro dei campi e l’amore per la viticoltura del figlio Franco negli anni 80, con l’impianto dei primi vigneti, le iniziali sperimentazioni di vinificazione e l’avvio del commercio del vino che hanno segnato la strada della nostra azienda divenuta poi una realtà del territorio. Passione e lavoro raccolti dal nipote Alessandro, che della vita calata nei colori e profumi della natura, scandita dall’avvicendarsi delle stagioni e dei climi, dalla cura personale dei vigneti e della cantina ha fatto la ragione della propria esistenza. Immersa nelle floride vigne sull’altopiano da cui prende il nome, si trova la cantina Sandonna, una struttura di nuova costruzione inaugurata nel 2006. Il fabbricato realizzato con tecniche tradizionali si inserisce naturalmente nelle architetture del territorio, restituendo quello spirito di familiarità, sincerità ed autenticità che anima l’azienda. La vicinanza ai vigneti consente una rapida pigiatura delle uve mantenendone al tempo stesso una maggiore integrità mentre l’efficace impianto di refrigerazione con controllo delle temperature preserva il corredo aromatico e varietale dei mosti. Nella cantina sono bandite le pratiche enologiche invasive, piuttosto si tende ad evidenziare le sfumature organolettiche varietali adottando metodologie tradizionali quali fermentazioni spontanee, travasi per gravità, imbottigliamento in assenza o quasi di filtrazioni. Oltre alle aree dedicate alla ricezione delle uve ed alla vinificazione con i più moderni fermentini in acciaio, affiancati ai tradizionali tini in cemento sapientemente ristrutturati, si sviluppa in un locale sottostante il cuore dell’azienda, la barriccaia, dove maturano in tini di rovere i vini che meritano tempi di affinamento più lunghi.