Cascina Galarin


Una storia che inizia oltre due secoli fa

ARTIGIANI Giuseppe e i figli Marco e Giovanni portano avanti con cura le terre di proprietà. Ogni vite viene considerata come un individuo da interpretare e accompagnare negli anni, per poter esprimere l’unicità del territorio. Anche in cantina viene seguita, minuziosamente, ogni fase, dalla selezione e pigiatura iniziali fino al confezionamento di ogni singola bottiglia. RISPETTO PER LA NATURA Non vengono utilizzati erbicidi o pesticidi nei vigneti e noccioleti; in alcuni di essi viene falciata l’erba per favorire la naturale continuità e diversità dell’inerbimento, VITI VECCHIE Al contempo, vengono nobilitate le viti vecchie che costituiscono storia e bellezza del vigneto, grazie ai loro apparati radicali molto profondi, capaci di costituire l’equilibrio produttivo della pianta. Alcune viti possono portare un unico grappolo o in talune annate addirittura non produrre. IMBOTTIGLIAMENTO CON POCA SOLFOROSA L’imbottigliamento avviene con il minor impiego di solforosa possibile e, come da tradizione, solamente durante i giorni di luna calante.